h1

Asticelle di vita quotidiana

12 novembre 2010

Sul serio, quando hanno deciso quelli di Unicredit Banca che, oltre all’ovvia misura di monitorare l’interno delle filiali da telecamere, io mi sarei sentito più sicuro se entrando un teleschermo mi avesse mostrato il faccione di un ca@@o di vigilante che si sta, con ogni probabilità, aggiornando il profilo Facebook?
E solo io mi sono accorto del numero di pizzerie da asporto che ha iniziato a mettere sui volantini il banner “PIZZAIOLO ITALIANO”  -come se ciò potesse in alcuna maniera indurmi a scegliere l’una o l’altra?
Poi magari altri si sentono rassicurati, eh: intanto, boh, sbaglierò, ma l’impressione è quella che alcune asticelle si stiano alzando.

Annunci

One comment

  1. […] Ora, nel vuoto politico pressoché assoluto lasciato dal dopo-Delbono, il commissario Cancellieri, che Dio la abbia in gloria, vara un’ordinanza: in via Petroni e adiacenze le rivendite di alimentari e i locali in genere potranno scegliere: o vendere alcolici e chiudere alle 19, o rinunciare a farlo e chiudere all’1. Tutto questo “a causa del rumore e degli schiamazzi”, mentre tutti noi ci sentiamo mooolto più sicuri tornando a casa per vie vuote, buie e silenziose, non è così? O forse la sicurezza sta in cose così? […]



I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: