h1

Piezz’ ‘e core

1 aprile 2011

Ieri mattina su Radio 3 Scienza si parlava di energia nucleare, cercando di spiegare l’evoluzione della situazione dei reattori a Fukushima.

L’ospite della puntata era l’esimio professor Giuseppe Forasassi, ordinario di Impianti Nucleari all’Università di Pisa. nonché presidente del CIRTEN, il Consorzio Interuniversitario per la Ricerca Tecnologica Nucleare: un pezzo grosso, insomma, oltre che una delle persone più competenti ed informate sulla ricerca nucleare odierna e sul funzionamento delle centrali.

Ecco, costui ha continuato per tutta-la-puntata a pronunciare la parola “core“, -cioé banalmente il nocciolo, il nucleo del reattore a fusione che contiene il materiale radioattivo- non all’inglese, ma in toscano, come “chòre” (tanto che a un certo punto la presentatrice ha dovuto chiarire).

Oh, magari è un genio, non so. Ma oltre ad essere orribile a sentirsi, quel “chòre” dava un’idea di professionalità sulla questione pari a quella di un pensionato al bar.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: