Posts Tagged ‘Tumblr’

h1

A quarant’anni sarò il re della pista

23 febbraio 2011

Era da un po’ che lo volevo scrivere: il nuovo video dei Radiohead con Thom Yorke che balla in quella maniera assurda facendo il figo essendo partito con una roba come “Creep” fa immaginare che ad anni di distanza ci sia speranza per tutti. Parodie del video di Lotus flower qui, qui e qui.

La canzone invece non è eccelsa, ma sembra migliorare con il numero di ascolti: però poi penso che non ci si deve fidare di questo criterio.

EDIT: uno non fa in tempo a scrivere il post che sul Post, con la maiuscola, ne raccolgono un sacco di parodie. Che poi, ovviamente, come poteva non esserci un Tumblr a proposito? Mi sa che se non creo una categoria diventerà la tag più grande di tutte.

h1

L’ultimo sito di cui avrete bisogno.

9 febbraio 2011

Si chiama “Summon it!” (=evocalo!) e sta all’indirizzo http://summon.it

Praticamente è un servizio di ricerca online. A partire dalla home page, si può effettuare la ricerca della stessa stringa di testo sui motori di ricerca Google, Bing, Yahoo; sul sito della Apple, sui portali di condivisione e streaming video YouTubeVimeo, sul sito di photosharing Flickr, sulla comunità artistica deviantART,sul sito di LegaNerd (FUCK YEAH!), sulla en.Wiki (ma la Wiki italiana arriverà), su FaceBook, sul portale di microblogging  Twitter, su Tumblr, sul sito di acquisti Amazon.com (ancora non il .it), su eBay, nell’Internet Movie Database, al motore computazionale Wolfram Alpha, la radio/database musicale online Last.fm, sulla piattaforma di condivisione musicale Soundcloud e sul meta-torrent (nel senso che cerca su più torrent quel che volete scaricare) Torrentz.eu.

Traduco: praticamente è un aggregatore dei migliori e più utili siti per trovare musica, immagini, testi, siti, informazioni, comprare e/o scaricare cose. “Cosa volete di più dalla Garelli, il sangue?” [cit.]

screenshot della home

Ora, perché è immensamente utile, oltre che per i motivi suddetti? Perché funziona su tutti i browsers e su tutti dispositivi mobili, tutto in una pagina. Se Google dà una barca di risultati su qualunque cosa senza differenziarli in base al contenuto, Summon.it lo fa, perché di siti metacrawler (cioè che cercano nei motori di ricerca) è pieno il mondo (multiz.com, http://www.metacrawler.com, DogPile.com o il più figo duckduckgo.com). In due parole, è un sito-shortcut.

E poi è fatto è con licenza CreativeCommons ed è fatto dall’italiano Code2Works, il che non vuol dire nulla, però vabbè.

h1

Che se ne frega di tutto, sì.

8 febbraio 2011

Ora, io non odio per principio Vasco Rossi. Mi sta sui maroni? Certo. Per me poteva morire dopo Liberi Liberi, visto che dopo l’89 l’unica cosa che gli salvo è “Gli Angeli” (e forse “Sally”), che è del ’96? Ovviamente. Si è ridotto a una ridicola caricatura di se stesso? Non si potrebbe dire meglio.

"Potremo ancora mangiare anche le fragole?"

Proprio per questo motivo però, nelle discussioni, una volta stabilite le cose che ho scritto su, non riesco a dargli addosso fino in fondo. Sì, si pigliano per i fondelli le canzoni senza un testo e i vari “EEEEEHH…”, però l’odio quello vero, se non sto parlando con una fangirl di Vasco di diciassette anni non riesco a mettercelo.

Tutto questo per dire che sono abbastanza perplesso riguardo al nuovo meme che sta sorgendo in questi giorni, dopo la pubblicazione online del video della nuova canzone di Vasco, dal significativo titolo di “Eh… già”. Qual è il punto? Che il signor Rossi nel video si mostra per quel che è, un 60enne panzuto e mezzo calvo che sembra appena uscito da un circolo Arci -un umarèll, insomma. La canzone musicalmente è mediocre, soprattutto il testo rientra perfettamente nei canoni

delle canzoni dei cantautori svaporati, quando arrivano a quel punto in cui devono masturbare il proprio pubblico, eccoci qua, c’è chi dice no, tutti vogliono viaggiare in prima, ma noi siamo il popolo del rock, siamo solo noi, siamo noi, i campioni dell’Italia siamo noi. E rispetto a quell’Italia, che non esiste, l’analisi è quella del bar, quella semplice, che si stava meglio prima.

E Vasco, che lo si voglia o no, è quella cosa lì da anni, ormai. Se capitasse di qui qualche fan, non mi si risponda che “però che ne sai dell’emozione ai concerti, lui è ancora lì, l’anima rock, vitaspericolata”. No. Infatti la cosa peggiore non è, come scrive ottimamente il blog Bastonate, il senso del video e della canzone, cioè

In quattro parole, io-sono-ancora-qua. Il Moloch. […] Il trionfo su un esercito di nemici mai sceso in campo. Mentre un lounge anonimo cucito addosso ad un assolo di sax che fa troppo fine anni ottanta lo accompagna alla fine di un pezzo che potrebbe persino suonare come la bandiera a scacchi di un’intera cultura.

Semmai è il fatto, continua, che dietro ci sia

un popolo che nei suoi testi, nei quali il povero Rossi non riesce più a rappresentare nemmeno se stesso, continua a identificarsi. Hughesiano, fino alla fine.

E insomma tutto questo per dire che l’altro ieri ha aperto i battenti questo Tumblr, che riprende le immagini dell’ultimo video per farci delle cose così:

Umarells aspettano l’autobus
Umarells commentano la partita

Ecco, per dire, anche no. Farà anche (?) sorridere, ma un po’ di pietà.

h1

Qualcosa di meraviglioso.

29 gennaio 2011

Mi rimangio quello che ho detto: se c’è una cosa che vale la pena di essere vista su Tumblr, è assolutamente questa qua: un generatore di musica elettronica “tattile” e luminoso, con le note visualizzate a seconda dell’altezza.

Questo è un esempio di come appare il quadrato musicale con le note. Convinti adesso?

Una figata assurda pressoché impossibile da descrivere e che WordPress si rifiuta di incorporare in ogni modo, ma so che i miei 24 lettori cliccheranno sul link e ci perderanno le ore (le ore) come ho fatto io.

Va’, ve lo rimetto, tanto ci tengo:

LINK

h1

Acrobata, saltimbanco.

27 gennaio 2011

Sto seriamente pensando alla possibilità di aprire un Tumblr e intitolarlo “Foto di persone che fotografano cose indegne di essere fotografate”. Penso che dovrei aggiornarlo decine di volte al giorno.

La fotografia digitale è IL MALE.

Almeno se messa in mano a persone che non sono in grado di farsi la domanda “se avessi un rullino da 24 da dover successivamente sviluppare, farei questa foto?”.

No, al di là di tutto, un’altra proposta seria per un Tumblr sarebbe questa. Invece Tumblr notevoli (ovviamente al di là di quello che vi segnalammo come punto di riferimento intellettuale mesi fa) secondo il sottoscritto sono Fuck Yeah Skinny Bitch e quello di Justine Joli, pieno di belle segnalazioni riguardanti gli interessi della suddetta: fantascienza, foto curiose, argomenti geek, artisti dalle creazioni bizzarre. Ecco, la cosa curiosa è che la sua occupazione lavorativa è questa. Il che significa che se cercate il suo nome su Google Video con il Safe Search disattivato… Ma mi fermo qui.

h1

Attack!

17 settembre 2010

Tutti noi abbiamo bisogno di riferimenti nella vita, anche per quel che riguarda i casi dell’attualità politica, sociale e culturale.

In un mondo che cambia velocemente e pone davanti a noi ogni giorno nuove sfide, è difficile dare un senso agli eventi che ci circondano: senza contare che spesso, guardandoci intorno, non possiamo a fare a meno di notare come le nostre stesse classi dirigenti siano inadeguate e spesso troppo concentrate su questioni futili, invece che guardare avanti.

Così avviene che in molti, me compreso, si ritrovino sovente nelle considerazioni che opinionisti, specialisti di settori o semplici persone che si occupano di informazione offrono -anche sulla rete.

Tutto questo per dire che ho trovato il mio opinion leader nonché nuovo sito di riferimento, così lo consiglio anche a voi.

http://prospettivedimila.tumblr.com/

Mi raccomando, scorretelo tutto. In particolare, vorrei segnalarvi questi tre: http://tinyurl.com/3499ke3 http://tinyurl.com/276f5sv

http://tinyurl.com/2g7sqpm

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: