Posts Tagged ‘maledetti hipster’

h1

The new Hitler should look like this.

9 gennaio 2011

Riflettendo un attimo: se dopo Adolf Hitler nessuno ha più avuto il coraggio di portare ancora quelli che dagli anni ’30 sono universalmente noti come “baffetti alla Hitler“, allora uno dei miei più ardenti desideri è che il nuovo Hitler indossi degli occhiali da hipster.

Oppure che sia una vecchietta convinta dal parrucchiere che oh, a ottant’anni i capelli bianchi sono così demodé e va in giro con una meravigliosa sfumatura rosa. O blu (giuro che ne ho viste). Ecco, nell’eventuale impossibilità di evitare una nuova dittatura e una guerra mondiale, che il nuovo Hitler almeno porti con la sua sconfitta non tanto all’abolizione, quanto all’unanime e perpetua riprovazione sociale verso qualche modo di acconciarsi.

h1

Per ora noi la chiameremo catastrofe

6 dicembre 2010

Niente, solo per segnalare a chi se lo fosse perso il generatore automatico di testi del coinquilino di un redattore/suonatore, un po’ datato e monotono, ma di sicuro effetto -tanto più sicuro dopo il secondo album.

Stiamo ancora aspettando la festona a casa del redattore stesso per scroccare qualche paglia a The Power Plant Lights.

P.S. Come si recita nel disclaimer (“vascobrondi mi sta sul cazzo, e le sue canzoni mi fanno cagare“), l’idea del Gen.Aut. è nata dopo la lettura di questo articolo di PMTamburini; la cui terza frase, per dire, è

Perché ricordarmi quanto questo almeno apparentemente bravo ragazzo sia sopravvalutato da folle di giovani alternativi con inclinazioni emo che non ammetteranno mai?

 

P.P.S. Tweet di Bucknasty dell’altro giorno

Ho trovato una recensione positiva de Le Luci http://bit.ly/ePfHzR e poi ho trovato la foto di chi l’ha scrittahttp://mysp.ac/eYr9Sh #loal

h1

Hipsteria collettiva in via Zamboni

12 novembre 2010

DISCLAIMER – Questo post serve più che altro come pezza d’appoggio a una serie di link tutti rivolti contro una cosa sola. Quale, scopritela.

Credo di poter dimostrare, con matematica certezza, che le vendite di baschi a Bologna quest’autunno devono essere salite di una cosa come il 300%.

Ora mi serve solo una lista di negozi d’abbigliamento a cui chiedere.

Ah, la stessa cosa vale per i pantaloni a sigaretta, le maglie a strisce orizzontali bianche e nere, gli orecchini di fogge improbabili, gli occhiali grossi e rotondeggianti con montature leggere e scure.

P.S. C’è una buona ragione se nessuno ha mai sentito nominare il gruppo di cui stai parlando, comunque.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: