Archive for the ‘Nugae’ Category

h1

Segnalazioni sparse.

11 aprile 2011

Almeno siamo coerenti e non cerchiamo un titolo figo che tenga insieme della cose che nei fatti insieme non ci stanno.

1) Stasera alle 21, al Vag61 si presenta il volume sulla “Volante Rossa” alla presenza dell’autore. Partecipazione caldamente consigliata.

2) Sul blawg dei Wu Ming, traduzione dell’intervento di Wu Ming 1 alla University of North Carolina sul tema “A cosa assomiglia una rivoluzione?“. Per l’occasione vengono introdotti Proust, Majakovskij, Deleuze, la stampa socialista italiana nel 1917 e altro ancora. Lungo ma necessario. Riportiamo:

Un movimento rivoluzionario non si espande per contaminazione, ma per risonanza. Qualcosa che si costituisce qui risuona con l’onda d’urto di qualcosa che si costituisce laggiù. Il corpo che risuona lo fa nel modo che gli è proprio. Un’insurrezione non è come l’espansione di una pestilenza o di un incendio nel bosco – un processo lineare che si estenderebbe col contatto ravvicinato a partire da una scintilla iniziale. E’ piuttosto qualcosa che prende corpo come una musica, le cui sedi, anche quando disperse nel tempo e nello spazio, riescono a imporre il ritmo della propria vibrazione. A prendere sempre più spessore. Fino al punto in cui qualunque ritorno alla normalità non possa più essere desiderabile, e nemmeno attuabile.

3) Mentre siamo “distratti” dalla guerra in Libia (e anzi quasi ci dimentichiamo anche di quella), continuano i massacri dell’aviazione israeliana a Gaza.

4) Non so se è un problema solo mio, ma a me la cover di “Where is my mind?” dei Pixies che si trova nella colonna sonora di Sucker Punch piace. Ora, ascoltatevela e ditemi se devo farmi curare.

5) Ora, l’altro giorno -dramma planetario- Sasha Grey si è ritirata dalle scene di QUEL tipo di film. In segno di lutto molti hanno portato una fascia nera alla mano, ma non è questo il punto. Il punto è che a conclusione della nota su Facebook con cui ha comunicato il suo ritiro ha firmato “Lotta Continua”. In italiano.

Se Sasha Grey si unisce alla sinistra rivoluzionaria fidatevi che per il movimento è la volta buona.

6) L’onorevole Domenico Scilipoti, del gruppo parlamentare dei Responsabili promuove, alla Camera, un incontro con Pippo Franco e altri oratori su omeopatia, lettura dell’aura e scie chimiche.

7) Cosa cerca chi parte dall’altra sponda del Mediterraneo, quali sogni ha chi parte a 20 anni per un altro paese? Ce lo spiega benissimo Gabriele del Grande, grazie a una canzone.

8) Un modellino a tre piani di New York ricreata in maniera assai strana da Alan Wolfson, via il Post.

9) Gente che vuole camminare “Da Milano a Napoli ricuciamo l’Italia con i nostri passi. In un viaggio da fare insieme attraverso l’Italia, a piedi.” e parte il 20 maggio, tutte le informazioni del caso su Carmilla.

10) Se sapete l’inglese bene e volete tenervi aggiornati con della buona informazione su quel che continua a capitare in Algeria, Bahrain, Gibuti, Costa d’Avorio (vista la situazione), Arabia Saudita, Swaziland, Siria, Tunisia, Emirati arabi uniti e Yemen ecco un post contenente tutti i link che possiate desiderare.

h1

Paralipomeni della batracomiomachia RELOADED

10 aprile 2011

E niente, mi annoiavo. L’ho fatto talmente alla cavolo che appena c’ho voglia lo sistemo anche un po’ meglio.

ma proprio tanto annoiato, mi sa

Secondo me se la vede Michael bay chiede alla Pixar di farci un film.

h1

Una storia vera.

5 aprile 2011

[Uno sente certe cose al lavoro e non ci può credere.]

– Ehilà! Da quanto tempo non ci si vedeva, sei stata via questo periodo?

– Sì, sono stata una settimana in vacanza in Ungheria…

–  Ah, bene! Cos’hai visto?

–  Mah, a parte Budapest siamo stati un po’ in giro…

– E comunque ti vedo abbronzata! Sei stata al mare o in montagna?

 

Ora, non so se avete presente com’è fatta l’Ungheria, tipo.

h1

“È un bel direttore!”

2 aprile 2011

Articolo sul Post che approfitta della pubblicazione da parte della Repubblica del video di una barzelletta di Silvio nostro per fare una breve considerazione sullo squallore della stessa. Ve lo proponiamo:

Si era già fatto un discorso simile qualche tempo fa: la barzelletta non è neanche male, però è vecchierella e poi la racconta mettendoci una vita. Soprattutto è raccontata in un contesto in cui gli uditori fanno a gara a chi ride prima, sono tutti attentissimi nonostante il terribile finto accento napulitan’ come sotto il terrore di non compiacere abbastanza il capoufficio. Poi nei commenti si sviluppa una discussione puerile finché non arriva Gipi:

Tra due amici: “assaggia questa mela, sa di fica!”
Un morso.
“Ma sa di culo!”
“Girala, imbecille!”.

Poteva dirla così.
Ci vogliono 8 secondi. Poi, se fosse stato intelligente avrebbe potuto usare il resto del tempo per dire/fare qualcosa di intelligente.

Ma gli ebeti devono sempre dilatare i tempi. La loro vita è un diversivo.

Gianni Gipi capo dell’Italia ora.

h1

Aprile è il mese più crudele

31 marzo 2011

In bici, pensando:

– Ah, che bello che finalmente sia tornata la primavera! Certo che non capisco proprio quelli a cui non piacAAAAAGH IL POLLINE ENORME NELL’OCCHIOAAAAH

h1

Il nuovo evento Marvel dell’estate?

27 marzo 2011

Allora, la notizia è questa: la NATO ha deciso di ribattezzare l’operazione militare in Libia da “Odyssey Dawn” (titolo da action movie con Bruce Willis che significa “alba dell’odissea” e non “odissea all’alba”) in “Unified Protector“.

Solo a me sembra il titolo di, uh, una miniserie di Iron Man -o una nuova run di Devil affidata a Bendis?

h1

Laterale.

23 marzo 2011
A parte che WordPress è stata down tutta la sera che neanche su Tumblr e non lasciava vedere la dashboard, una roba da panico che mi stava facendo usci’ pazzo, ma vabbé.

No, mi chiedevo: la situazione in Libia è sicuramente complessa, così per quanto si sia già spiegata una posizione nel post precedente non si può non vedere come da un lato e dall’altro ci siano ragioni e torti e sicuramente assumere posizioni manichee non aiuta il dibattito. Per fare avanzare la discussione e capire cosa sia giusto, ci viene in aiuto la pratica -di origine Zen- del Pensiero Laterale.

per ciascun problema è sempre possibile individuare diverse soluzioni, alcune delle quali emergono solo

  • prescindendo da quello che inizialmente appare l’unico percorso possibile
  • cercando elementi, idee, intuizioni, spunti fuori dal dominio di conoscenza e dalla rigida catena logica

Ok, quindi la mia supposizione: e se gli interventi militari ONU fossero progettati solo per farci pronunciare più spesso la parola “egida“? Così, propongo.

 

….

 

Oppure per lanciare questa nuova moda (dalla pagina Feisbuc del Vernacoliere, 4 marzo):

 

Siete pregati di notare la finezza di "H Bul".

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: