Archive for the ‘Musica’ Category

h1

Segnalazioni sparse.

11 aprile 2011

Almeno siamo coerenti e non cerchiamo un titolo figo che tenga insieme della cose che nei fatti insieme non ci stanno.

1) Stasera alle 21, al Vag61 si presenta il volume sulla “Volante Rossa” alla presenza dell’autore. Partecipazione caldamente consigliata.

2) Sul blawg dei Wu Ming, traduzione dell’intervento di Wu Ming 1 alla University of North Carolina sul tema “A cosa assomiglia una rivoluzione?“. Per l’occasione vengono introdotti Proust, Majakovskij, Deleuze, la stampa socialista italiana nel 1917 e altro ancora. Lungo ma necessario. Riportiamo:

Un movimento rivoluzionario non si espande per contaminazione, ma per risonanza. Qualcosa che si costituisce qui risuona con l’onda d’urto di qualcosa che si costituisce laggiù. Il corpo che risuona lo fa nel modo che gli è proprio. Un’insurrezione non è come l’espansione di una pestilenza o di un incendio nel bosco – un processo lineare che si estenderebbe col contatto ravvicinato a partire da una scintilla iniziale. E’ piuttosto qualcosa che prende corpo come una musica, le cui sedi, anche quando disperse nel tempo e nello spazio, riescono a imporre il ritmo della propria vibrazione. A prendere sempre più spessore. Fino al punto in cui qualunque ritorno alla normalità non possa più essere desiderabile, e nemmeno attuabile.

3) Mentre siamo “distratti” dalla guerra in Libia (e anzi quasi ci dimentichiamo anche di quella), continuano i massacri dell’aviazione israeliana a Gaza.

4) Non so se è un problema solo mio, ma a me la cover di “Where is my mind?” dei Pixies che si trova nella colonna sonora di Sucker Punch piace. Ora, ascoltatevela e ditemi se devo farmi curare.

5) Ora, l’altro giorno -dramma planetario- Sasha Grey si è ritirata dalle scene di QUEL tipo di film. In segno di lutto molti hanno portato una fascia nera alla mano, ma non è questo il punto. Il punto è che a conclusione della nota su Facebook con cui ha comunicato il suo ritiro ha firmato “Lotta Continua”. In italiano.

Se Sasha Grey si unisce alla sinistra rivoluzionaria fidatevi che per il movimento è la volta buona.

6) L’onorevole Domenico Scilipoti, del gruppo parlamentare dei Responsabili promuove, alla Camera, un incontro con Pippo Franco e altri oratori su omeopatia, lettura dell’aura e scie chimiche.

7) Cosa cerca chi parte dall’altra sponda del Mediterraneo, quali sogni ha chi parte a 20 anni per un altro paese? Ce lo spiega benissimo Gabriele del Grande, grazie a una canzone.

8) Un modellino a tre piani di New York ricreata in maniera assai strana da Alan Wolfson, via il Post.

9) Gente che vuole camminare “Da Milano a Napoli ricuciamo l’Italia con i nostri passi. In un viaggio da fare insieme attraverso l’Italia, a piedi.” e parte il 20 maggio, tutte le informazioni del caso su Carmilla.

10) Se sapete l’inglese bene e volete tenervi aggiornati con della buona informazione su quel che continua a capitare in Algeria, Bahrain, Gibuti, Costa d’Avorio (vista la situazione), Arabia Saudita, Swaziland, Siria, Tunisia, Emirati arabi uniti e Yemen ecco un post contenente tutti i link che possiate desiderare.

h1

“La maestra non ritenne di fare altre domande.”

7 aprile 2011

Spero che tutti coloro che leggono regolarmente questo blog, o che anche solo vi ci sono capitati cercando altro (e che altro!), conoscano se non proprio l’intera discografia degli Offlaga Disco Pax almeno quel piccolo capolavoro amarcord in sedicesimo che è Robespierre.

[EDIT: ma ‘sti cazzi, metto anche il video di Robespierre:]

Ecco, quei geniacci del sito di satira ScaricaBile (di preciso questi qua) si sono messi di buzzo buono ed hanno creato questa figata:

Inquietante quanto volete, ma sempre figata. Per chi vuole, si scarica qui.

h1

La migliore gif di sempre?

1 aprile 2011

Ché ce l’avevo lì già da un po’, solo che per postarla aspettavo che fosse di nuovo un venerdì. La domanda del titolo probabilmente è retorica.

Genio, puro genio

Gif che a sua volta ha a che fare con una delle canzoni più belle di sempre. I commenti discordi su quest’affermazione verranno modificati in senso gravemente offensivo per lo scrivente.

h1

A quarant’anni sarò il re della pista

23 febbraio 2011

Era da un po’ che lo volevo scrivere: il nuovo video dei Radiohead con Thom Yorke che balla in quella maniera assurda facendo il figo essendo partito con una roba come “Creep” fa immaginare che ad anni di distanza ci sia speranza per tutti. Parodie del video di Lotus flower qui, qui e qui.

La canzone invece non è eccelsa, ma sembra migliorare con il numero di ascolti: però poi penso che non ci si deve fidare di questo criterio.

EDIT: uno non fa in tempo a scrivere il post che sul Post, con la maiuscola, ne raccolgono un sacco di parodie. Che poi, ovviamente, come poteva non esserci un Tumblr a proposito? Mi sa che se non creo una categoria diventerà la tag più grande di tutte.

h1

Proporzioni.

23 febbraio 2011

Roberto Vecchioni: Sanremo = Vladimir Luxuria: Isola dei famosi.

E volete sapere anche un’altra cosa? Malgrado quel che ne scrissero e ne scrivono alcuni commentatori, né l’uno ne l’altra hanno nulla a che fare con le sorti della sinistra italiana, tanto meno sono sintomi di avanzamento.

h1

Butta via tutto!

16 febbraio 2011

Non so voi, ma io scopro del festival di Sanremo solo perché uno o due giorni prima leggo un trafiletto su un giornale o una notizia sul web: sta cioè nel limbo di quei programmi come TeleThon o lo Zecchino d’Oro, quelli che “ah, è vero che esiste anche Sanremo, è già febbraio”.

Oggi però c’erano vari commenti sull’esibizione di ieri sera di Luca e Paolo, che hanno cantato una “Ti sputtanerò” sull’aria di “In amore” di Morandi dedicandola a Pheeni e Bernascone. Male? Bene? Video e discussione nei commenti sul Post, riflessione condivisibile su come-funziona-la-televisione su Freddy Nietzsche.

A me in ogni caso, se penso a Luca e Paolo sovviene sempre (oltre a MTv Trip che è il loro lavoro migliore di sempre) “Alla consolle Mimmo Amerelli” su SuperCiro , 12 anni fa. A voi no?

[EDIT: siccome chi dovrebbe saperlo meglio, cioè i dirigenti Rai, non hanno la più pallida idea di come funzioni la televisione, succedono cose come questa]

[EDIT-2: non si sa bene se sia per la reprimenda della dirigenza -ma dubitiamo assai- ieri sera altro sketch di Luca e Paolo su Saviano, Santoro, Fini, Montezemolo e il papa: abbastanza riuscito, se si può dire. Sapevatelo.]

h1

Uniti contro la crisi/2: abbiamo l’inno!

12 febbraio 2011

Siete giovani, precari e arrabbiati? Protestate contro la crisi economica causata dalle bbanche, cioè, ci rubbano il futuro noi blocchiamo la città?

Siete in cerca di un inno di battaglia, qualcosa che esprima la rivolta generazionale? E lo sapete che per ora ancora manca, ne abbiamo scritto qui.

Allora ecco quello che fa per voi, “Il senso del risparmio” del più misconosciuto tra i rapper degli anni ’80-’90, Gregorio! Finalmente la generazione che vive la crisi economica si potrà riconoscere in versi come

Si sente dire in giro che il paese è in grande crisi,

ma intanto siamo bravi nel pagare coi sorrisi,

la crisi purtroppo c’è, si vive, è evidente,

ma siamo sempre noi a pagar le conseguenze, STOP!

La soluzione prospettata è dunque il ritorno a un sano senso del risparmio:

ci vuole il senso del risparmio o ci romperanno il culo

in cui in nuce possiamo intravvedere un invito alla sobrietà degli stili di vita, al km0 e allo STOP (…) al consumo di territorio. O forse no. Chissenefrega, lui è così deliziosamente anni ’80 con quel maglioncino con cui appariva sulla copertina dell’LP “Insieme a noi”, il sopracciglione alla Elio e il rap de noantri alla Jovanotti. Vedevatelo!

Ha anche un Maispeis! Andavateci! Fonte dell’articolo qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: